Vanilla Club, Riazzino presenta: Steve Angello (sabato 9 aprile, prima data svizzera del 2016)

Steve AngelloSabato 9 aprile (dalle ore 23.30): Steve Angello. Prima data in Svizzera del 2016 (e unica sino al prossimo agosto) per lo svedese Steve Angello, che ha salutato il 2015 con il raggiungimento della 31esima posizione nella Top 100 Djs Poll della rivista Dj Mag, la chart che determina i cento dj migliori al mondo, e con l’uscita del suo album “Wild Youth” (Size Records), il primo dopo aver lasciato gli Swedish House Mafia. Un album anticipato dal singolo “Children Of The Wild”, i cui proventi d’ascolto sulla piattaforma Spotify sono stati destinati a favore delle iniziative di Save The Children per le popolazioni colpite dal terremoto in Nepal. Tra le sue gemme di una carriera inarrestabile, spiccano la nomination ai Grammy Awards, gli Oscar della Musica, i remix per Jean Michel Jarre, Depeche Mode e Pendulum, le esibizioni nei festival più importanti al mondo, Ultra e Tomorrowland su tutti. Prevendite 35 CHF / 35 EU.

Vola da solo per passione, l’ex membro degli Swedish House Mafia Steve Angello, che ha cose per lo più positive da dire sulla scena per come la vede. È particolarmente contento del cambiamento per cui il mainstream si è allontanato dai sound esplosivi e rumorosi da big room avvicinandosi a suoni più ritmici. “L’intero movimento in questo momento si sta spostando nella direzione giusta – e ne sono felice”, dice Steve. “Un sacco di roba nuova viene continuamente suonata, e… io sto cercando di suonare roba house più groovy.” Steve ha vissuto un grande anno, coronato dall’uscita del suo longplayer ‘Wild Youth’, che ha richiesto tre anni di gestazione, ma ha anche remixato la leggenda della musica elettronica Jean Michel Jarre e la sua ‘Glory’, insieme agli M83, suonato al club Omnia di Las Vegas su base regolare e un po’ ovunque per il mondo, dal Green Valley in Brasile al Creamfields nel Regno Unito e all’Ultra Europe in Croazia. Lasciando gli SHM non ha chiaramente fatto nulla di male. BEN MURPHY

Qual è l’abilità più importante che un DJ dovrebbe avere?Conoscere il pubblico, adattarsi, raccontare una storia.Il futuro dell’EDM è ancora luminoso?Dipende da cosa si intende per EDM. Se si intendono suoni da big room, direi che ci si sta allontanando completamente.Il fatto di essere sempre in viaggio e lo stile di vita dei Dj minano la stabilità mentale?Non proprio, lo fa l’ego.Quale causa ti sta più a cuore?Tutto ciò che ha a che fare con i bambini.Quale locale vorresti far resuscitare?Lo Studio 54, e tornerei anche indietro nel tempo.Perché ci sono così poche donne nella Top 100 DJs?I ragazzi spendono molti più soldi nel marketing.Cosa ne pensi dei Dj che fanno uso dei ghost producer?Credo che sia da svogliati, ma la musica non è l’unica professione in cui si trovano persone pigre.

Guarda anche

Katana Sound presenta Hip hop to trap, 1 dicembre a Reggio Calabria

Riparte la stagione invernale a Reggio Calabria e Katana Sound apre le danze con l’evento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.