Il nuovo progetto dell’Erasmus Plus: “Using ICT in music education”

Nasce un nuovo progetto all’interno del programma Erasmus Plus: “L’Using ICT in music education“. Questa iniziativa è nata lo scorso anno nel quadro del Programma Europeo Erasmus Plus e prevede per un biennio il coinvolgimento attivo dei giovani di tutta Europa e dei paesi extra comunitari convenzionati interessati a cogliere questa occasione per confrontare l’apprendimento e far viaggiare oltre i confini nazionali le proprie idee, confrontando esperienze nel quadro della musica usando internet quale vettore di comunicazione e cooperazione giovanile.



Erasmus Plus è il nuovo programma dell’Unione Europea per l’istruzione e la formazione a tutti i livelli compreso lo sport per il periodo 2014-2020, basandosi sulla premessa che l’istruzione e la formazione sono la chiave per sprigionare le potenzialità della nuova generazione europea. Nel quadro del Programma Erasmus Plus la Commissione Europea ha approvato il progetto senza scopo di lucro “Using ICT in music education” che su base volontaria invita coloro che sono impegnati nell’apprendimento musicale a distinguersi per la loro creatività soprattutto nella composizione musicale. Questa iniziativa è nata nel 2016 nel quadro del Programma Europeo Erasmus Plus che prevede per un biennio il coinvolgimento attivo dei giovani europei e dei paesi extra comunitari convenzionati e offre l’opportunità di far viaggiare le loro idee musicali oltre i confini nazionali usando internet quale vettore di comunicazione e condivisione comune.

L’Unione Europea non sostiene solo la musica ma anche il teatro, il cinema, la letteratura, le arti e lo spettacolo assieme ad altri patrimoni culturali correlati mettendo a disposizione un sostegno accresciuto grazie al nuovo programma Europa Creativa finanziato dalla Commissione Europea. Con un bilancio di 1,46 miliardi di euro per il periodo 2014 – 2020 il programma finanziario intende dare impulso ai settori culturali e creativi che rappresentano un’importante fonte di occupazione e di crescita. Europa creativa erogherà finanziamenti a vantaggio di almeno 250 mila artisti e operatori culturali, duemila cinema, 800 film e 4.500 traduzioni di libri. Il nuovo programma avvierà inoltre un nuovo strumento di garanzia finanziaria che consentirà alle piccole imprese attive in campo culturale e creativo di accedere a prestiti bancari per un totale di 750 milioni di euro.

Guarda anche

10 giugno Cristian Marchi al King’s di Jesolo

Cristian Marchi ospite speciale sabato 10 giugno 2017 al King’s di Jesolo. Cristian Marchi è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *