Notizie e novità dal campo medico e scientifico

Posteshop

medicinaAlcune notizie e novità dettagliate dal campo medico e scientifico. Notizie aggiornate al 13 luglio 2014. 1) Cataratta, si cura con la bassa pressione – 2) La dieta mediterranea riduce il rischio di diabete – 3) Infarto: scoperto il gene che lo causa – 4) La pillola del giorno dopo è tra le più vendute. Leggete le notizie nel dettaglio:

Posteshop

CATARATTA, SI CURA CON LA BASSA PRESSIONE Questa novità è stata presentata in occasione dell’ultimo congresso di oculistica dell’Associazione italiana cataratta e refrattiva. Si tratta di uno strumento che aspira e al tempo stesso infonde liquidi a bassa pressione nel cristallino. Questa nuova tecnica operatoria consente di operare la cataratta con più facilità e meno dolore per il pasiente.

LA DIETA MEDITERRANEA RIDUCE IL RISCHIO DI DIABETE Se dobbiamo esprimere una formula matematica, meno 10 per cento: di tanto diminuisce la possibilità di ammalarsi di diabete se si segue una dieta mediterranea, sopratutto ricca di olio extravergine di oliva, pomodori e altri ortaggi freschi, legumi, pesce azzurro e pochissima carne (sia rossa che bianca). Se poi riusciamo a controllare il consumo anche dei carboidrati, preferendo pane e pasta integrale, il rischio che l’insulina vada in tilt scende del 20 per cento. Lo dimostra uno studio dell’istituto Mario Negri di Milano, pubblicato su “Diabetologia”.

INFARTO: SCOPERTO IL GENE CHE LO CAUSA Si chiama Mrp-14 ed è il gene responsabile degli attacchi di cuore, perchè induce la formazione di trombi (coaguli) nelle arterie. Questo gene dell’infarto è stato scoperto dagli scienziati della Case Western Reserve School of Medicine di Cleveland (negli Stati Uniti). Questa ricerca è stata pubblicata sulla rivista medica “Journal for clinical investigation” e potrebbe aprire la strada alla realizzazione di innovativi medicinali salva-cuore. L’importanza pratica di questa scoperta è nell’avere trovato nuovi punti da colpire per combattere e prevenire efficaciamente i trombi, tra i primi responsabili di infarto, ma anche dell’ictus e di altri disturbi meno comuni del nostro sistema circolatorio.

LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO E’ TRA LE PIU’ VENDUTE La pillola anticoncezionale d’emergenza viene usata ancora da tantissime donne. La pillola del giorno dopo è risultata, con 350mila richieste, tra i primi cinque farmaci più venduti in Italia nel 2013. Con i dati ufficiali alla mano, si è calcolato che a questa pillola anticoncezionale, che in qualche modo diventa un metodo di controllo della nascite, si affida ben il 54% delle donne italiane, di cui in particolare, la metà sono ragazze sotto i 20 anni.

Guarda anche

29 settembre Pink Floyd Day 2018 a Trento

Pink Floyd Day 2018, confermata la presenza di Harry Waters (figlio di Roger Waters) e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.