Il Pride Village festeggia le Feriae Augusti tra bolle, musica e divertimento

Pride Village festeggia Feriae AugustiIl Pride Village festeggia le Feriae Augusti tra bolle, musica e divertimento, il programma dal 15 al 18 agosto 2018. Bolle, musica, cultura e tanto divertimento saranno le colonne portanti della settimana del Pride Village padovano, che mercoledì 15 agosto propone il proprio tradizionale schiuma party per festeggiare alla grande le Feriae Augusti. I cancelli come di consueto si apriranno alle 19.30 e ad accogliere il pubblico ci penserà la musica di Radio Village con le grandi hits dell’estate. Momento ideale per un aperitivo in uno dei sei punti bar della kermesse e una cena in compagnia all’enoteca, in paninoteca, in pizzeria, al ristorante messicano oppure al Cafè Zhivago con le sue specialità russe e magrebine. La serata si accenderà poi sul palco del Boulevard con il Village In Back To 2017, momento amarcord per il format che l’anno scorso ha fatto divertire i villeggianti con giochi, comicità̀, interviste e show con i volti più amati del Pride Village. In attesa della schiuma, che avvolgerà gli ospiti sulle note di DJ Slave che arriva a Padova. direttamente dalla serata Join the Gap di Milano. Amante della musica, in particolar modo della pop, DJ Slave si avvicina al mondo del deejaying nel 2007 per nutrire la sua passione musicale e dar spazio alla sua creatività. Tante le collaborazioni in giro per tutta Italia, Verona, Genova, Bologna, Torino, Cagliari, Siracusa, Torre del Lago, Arezzo. (Ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 3:00).



Giovedì 16 agosto il talk del Pride Village avrà il piacere di ospitare lo scrittore e regista Wajahat Abbas Kazmi, per la presentazione del progetto “Allah Loves Equality”, dedicato alla visibilità̀ delle persone LGBT provenienti da paesi islamici. Attivista dei diritti umani di Amnesty International, premiato nel 2017 dalla Coalizione Italiana Libertà e Diritti Civili come attivista dell’anno per i diritti umani, Wajahat Abbas Kazmi è nato in Pakistan e cresciuto in Italia, terminando gli studi alla scuola “Piero Sraffa” di Brescia. Mentre scriveva regolarmente articoli per giornali e riviste popolari, aveva la passione di scrivere film su temi sociali, per aumentare la consapevolezza pubblica. Così nel 2009 è tornato nella sua terra, il Pakistan, e il suo progetto di debutto come scrittore/produttore è stato il lungometraggio “The Dusk” (2011), che fece nascere controversie sulla discussa materia delle persone scomparse in Pakistan. Inoltre, ha prodotto “The Blue Veins” (2011), “Message for God” (2012). Nel 2014 ha prodotto il film “Fatwa – The final verdict”, che cerca di mostrare le ragioni della crescita del terrorismo religioso in tutto il mondo, e specialmente in Pakistan. “Allah Loves Equality”, campagna contro l’omofobia nell’Islam e contro l’islamofobia nella comunità LGBT, è diventata prima un libro (TAM Editore), scritto con Michele Benini e Elena De Piccoli, attivisti dell’associazione Il Grande Colibrì, e sta per diventare un documentario. La serata proseguirà al ritmo della dance di Stefano Radda, Dj specializzato in commerciale, house, electro e musica “LGBT” in chiave moderna e non. Nella sua carriera ha suonato e collaborato con numerosi locali e organizzatori di eventi di fama nazionale. Dopo alcune ospitate saltuarie come Guest ha accettato l’ingaggio come Dj Resident presso lo Zsa Discoclub, punto di ritrovo di Varese e Lugano. (Ingresso gratuito tra le 19:30 e le 2:00).
Il fine settimana targato Pride Village inizierà il venerdì all’insegna della bravura e dell’ironia di “It’s My Party – Drag Show”, una puntata speciale del party invernale del Flexo Club/Touch Café che ha visto riportare a Padova il vecchio cabaret drag queen. Ideatori del format Matteo e Daniele Cacao con l’energica Sally Luigina Chemist che festeggia 8 anni di carriera sfavillante. Si comincia poi a ballare nelle due piste del festival. Sul Boulevard sarà protagonista Moira DJ. Attiva dal 1989 come resident in locali di Vercelli e Novara, Moira ha lavorato in diversi locali del Piemonte, Lombardia, Veneto. Ha collaborato con agenzie milanesi facendo serate nel centro e sud Italia, tornando in Veneto al Boom di Vicenza, al Principe Azzurro di Verona collaborando e poi con organizzazioni gay – friendly a Milano, con la one night Join the Gap, a Torino con Les Folies Scandal e Queever, e in Toscana con i locali legati al Mamamia. Alla consolle del Palavillage troviamo invece Luca Dorigo, uno dei più quotati celebrity dj italiani i cui set sono caratterizzati da un’energia coinvolgente e da esaltanti sonorità house. (Ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 4:00).



Gran finale di settimana, sabato 18 agosto, con una one night collaborazione con il Trash & Chic. Prima di scatenarsi in pista, i villeggianti potranno godersi l’aperitivo tra i grandi successi dell’estate e il Saturday Night PPV, format cult ideato da Lorenzo Bosio, direttore artistico del Padova Pride Village che, tra show, comicità, interviste, giochi e musica, proporrà un prime time “scanzonato” e tutto da ridere. Sul Boulevard salirà in consolle Fedeejay, Dj resident del Trash & Chic con tutta l’animazione, che ritroveremo poi al Palavillage assieme a Giusy Consoli, DJ e produttrice, nonché ideatrice e art director di uno dei teadance più noti e discussi d’Italia: Les Folies de Pigalle di Reggio Emilia. (Ingresso gratuito tra le 19:30 e le 21:00, 6 € tra le 21:00 e le 23:30, 15 € con 1 consumazione inclusa tra le 23:30 e le 5:00).

Guarda anche

6 settembre finale del concorso canoro “Una voce per l’Europa”

Arriva al suo atto conclusivo Una voce per l’Europa, il festival canoro internazionale giunto al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.