Cecilia e la sua arpa viaggiano in ride sharing: parte da Torino il BlaBla Harp Tour

Ha inaugurato il 6 maggio il BlaBla Harp Tour, una serie di concerti della musicista e cantante Cecilia, pronta ad attraversare l’Italia e a raccogliere le storie dei viaggiatori con cui condividerà l’auto.

Per la prima volta una musicista parte per il suo tour in ride sharing. Si tratta di Cecilia (www.ceciliaharp.com), classe 1989, artista grazie alla quale l’arpa incontra l’elettronica. Dal 6 maggio, Cecilia sarà protagonista del BlaBla Harp Tour, il primo tour promosso da BlaBlaCar (www.blablacar.it), la piattaforma di ride sharing che mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderano viaggiare nella stessa direzione, permettendo loro di condividere le spese di viaggio. cecilia arpaCecilia è un’appassionata utente di BlaBlaCar: già in occasione del suo tour precedente (45 date solo nel 2014) e durante la registrazione del suo primo disco di inediti Guest, per la quale l’artista aveva la necessità di spostarsi frequentemente da Torino ad Aosta (dove si trova lo studio MeatBeat), Cecilia ha scelto il ride sharing. L’arpa è uno strumento tanto meraviglioso quanto ingombrante, e l’opportunità di spostarsi con la propria automobile ma condividendo le spese di viaggio ha cambiato la vita di Cecilia: oltre alla comodità del trasporto e alla possibilità di risparmiare, grazie a BlaBlaCar Cecilia ha avuto l’opportunità di incontrare persone sempre diverse e di ascoltare le loro storie durante spostamenti che altrimenti sarebbero stati solitari e noiosi. Saranno proprio le storie dei compagni di viaggio di Cecilia a diventare parte della sua esperienza in tour: per raggiungere le sei tappe del suo tour 2015, Cecilia offrirà passaggi ad altri viaggiatori attraverso BlaBlaCar. A bordo della sua auto ci saranno tre piccole telecamere che riprenderanno i viaggi: i video saranno poi diffusi sui canali social di Cecilia e di BlaBlaCar, per comporre un racconto di viaggio a più voci in cui si intrecceranno esperienze, ricordi, racconti e tanta musica. Alla fine di ogni viaggio, Cecilia si esibirà infatti nelle piazze, come una vera e propria busker. Prima tappa, Torino (piazza Castello), mercoledì 6 maggio. Il tour continuerà poi a Genova (Giardini Luzzati) giovedì 7 maggio; Ravenna (Piazza del Popolo), venerdì 8 maggio; Padova (Prato della Valle), sabato 9 maggio; Trento (Piazza Duomo), domenica 10 maggio; Trieste (Piazza Unità d’Italia), lunedì 11 maggio; e si concluderà a metà maggio al Salone Internazionale del Libro e della Musica di Torino, presso lo spazio di BlaBlaCar in fiera.

BIO di CECILIA: La storia di Cecilia inizia nel 1994 quando, a 5 anni, Cecilia rimane affascinata da un’arpa vista in TV. A 9 anni riceve la prima arpa e 2 anni dopo entra in Conservatorio. A 15 anni viene inserita nell’orchestra diretta dal jazzista Furio di Castri e nel coro del Conservatorio. Ottenuto il diploma al Conservatorio, Cecilia “fugge” a Los Angeles e si mantiene grazie al busking i primi mesi, a cui seguiranno diverse esperienze con artisti locali molto conosciuti. Tornata a Torino, Cecilia riparte: si imbarca otto mesi su una nave da crociera, viaggiando dall’India alla Cina, dal Mediterraneo alla Penisola Arabica. Grazie all’incontro con il produttore Raffaele “Neda” D’Anello – MeatBeat Studio – scopre l’elettronica e le si spalancano le porte di nuove possibilità espressive, sia strumentali che vocali. L’arpa inaspettatamente pop diventa il punto di partenza per raccontarsi e raccontare ciò che ha intorno. Intensa è la sua attività live che nel 2014 l’ha portata a tenere oltre 40 concerti in giro per l’Italia. Il 2015, per Cecilia, si apre con due progetti internazionali. Firma il tema musicale di 6Bianca, il primo serial teatrale italiano, prodotto dal Teatro Stabile di Torino e Scuola Holden, scritto da Stephen Amidon (suo il romanzo Il Capitale umano da cui Paolo Virzì ha tratto l’omonimo film, selezionato per la candidatura all’Oscar 2015) per la regia di Serena Sinigaglia, e si esibisce in Danimarca con il proprio repertorio di inediti insieme alla compagnia Cantabile2, nello spettacolo Ord mellem rum (The space between two words). Il 21 aprile è uscito per Qui Base Luna il suo primo disco di inediti, Guest: 12 canzoni, scritte in italiano e inglese, che hanno come protagonista una sintesi poetica di voce, arpa e, per la prima volta, l’elettronica.

BLABLACAR: BlaBlaCar è la più grande community al mondo per il ride sharing: la piattaforma mette in contatto automobilisti con posti liberi a bordo e passeggeri che desiderano viaggiare nella stessa direzione, permettendo loro di condividere le spese di benzina e pedaggio. Oggi il servizio è attivo in 19 Paesi: Belgio, Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Lussemburgo, Italia, India, Messico, Olanda, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia, Spagna, Turchia, Ucraina e Ungheria. La piattaforma di ride sharing, disponibile su sito web e app per iOS e Android, conta oltre 20 milioni di utenti ed è pensata per creare una community sicura e affidabile attraverso la verifica dei profili degli utenti. Gli iscritti possono specificare il proprio grado di loquacità scegliendo tra ‘Bla’, ‘BlaBla’ e ‘BlaBlaBla’: da qui il nome BlaBlaCar. www.BlaBlaCar.it

Guarda anche

Il concorso “Tieni il palco” a Casalecchio di Reno

Riprende Tieni il palco: nuovi partner e premi in palio. Da sabato 6 ottobre, dopo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.