Body Painting e Stop-Motion in un videoclip musicale: “Montagne Blu”, il secondo singolo di Laica

laica - montagne bluDisponibile su iTunes il secondo singolo della cantautrice Laica. Body painting e stop-motion nel videoclip. Montagne blu” è il secondo singolo della cantautrice Laica, al secolo Annaclara Maffucci, qui alla sua prima produzione discografica. La canzone è già disponibile al download su iTunes e segue il brano di esordio “Tu mi hai raccolta”, pubblicato il 25 giugno 2015. Con “Montagne Blu”, Laica ha voluto proporre una canzone dalle tinte più pastello, dal timbro più brillante e dall’interpretazione fresca e soffice. «Questo brano è lo sviluppo concettuale di quella frase che almeno una volta nella vita abbiamo detto a qualcuno per poter allontanare il momento della chiusura di una “storia d’amore sbilanciata”» dice Laica «Ma pur volendo trattenere il più possibile quella storia che ci scivola tra le dita, non possiamo ignorare gli stimoli che arrivano dal mondo esterno, quelli che spronano a fare cose nuove, a riprendere a vivere anche senza l’altra persona; ed è assecondando questi stimoli che si rinasce.»

Il videoclip di “Montagne blu”, curato da Alessandro Valbonesi – regista anche del precedente videoclip di Laica – catalizza l’attenzione per il suo soggetto in bilico tra l’onirico e il reale grazie anche all’utilizzo della tecnica stop-motion. «E’ stato un lavoro difficile, perché tramite le immagini statiche di questa tecnica abbiamo deciso di riprodurre un movimento piccolissimo: quello delle labbra di Laica che cantano la canzone. E’ una cosa che non viene fatta spesso, proprio perché richiede un lavoro lungo e complesso» afferma il regista. Ad arricchire il quadro, ed è proprio il caso di dirlo, c’è l’incredibile lavoro di body-painting della make-up artist e body painter Alice Cirrottola che, evidentemente ispirata a Monet e alle sue ninfee, con le sue pennellate sul corpo di Laica ha creato un dipinto dallo stile e dai toni impressionisti. Come per “Tu mi hai raccolta”, la produzione artistica del brano è stata interamente curata dal cantautore e compositore Gabriele Aprile, con il quale Laica è riuscita nell’intento di fondere la musica d’autore con le sonorità della musica elettronica. «Consapevoli dei limiti tecnici imposti dall’autoproduzione in toto del progetto, abbiamo girato la situazione a nostro favore sperimentando.» commenta Laica. «Non c’è uno studio dal nome altisonante, non ci sono macchine sofisticate: c’è un computer, un microfono e la passione che Gabriele ed io abbiamo convogliato nella nostra produzione.» Laica non è nuova alle sfide in ambito musicale: durante il suo percorso di studi universitari – è laureata in “Economia e Management per Arte, Cultura e Comunicazione” all’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano – è stata speaker e responsabile della sezione intrattenimento di Radio Bocconi, autrice, presentatrice e attrice in B Students TV e cantante nel cast dei musical prodotti dall’associazione universitaria ACTMB. Anche dopo la laurea ha continuato a dedicarsi alle sue passioni artistiche partecipando a musical amatoriali, lavorando come speaker e autrice presso la street-radio milanese Radio Maliboom Boom e praticando sempre di più l’attività di scrittura e composizione di canzoni, prima in inglese e poi in italiano. Laica è già nota per aver prestato la voce ad una versione moderna del brano “Amapola” per la colonna sonora allo spot della collezione “Lunae” primavera-estate 2015 del brand di gioielli Morellato. Link al videoclip ufficiale di “Tu mi hai raccolta”: http://bit.ly/Video-MontagneBlu-Laica

Cliccate qui per visionare la pagina Facebook dell’artista Cliccate qui per visionare la pagina Twitter dell’artista Cliccate qui per visionare il sito web dell’artista Cliccate qui per visionare il canale Youtube dell’artista Cliccate qui per visionare la pagina Instagram dell’artista Cliccate qui per visionare la pagina Google Plus dell’artista

Guarda anche

Il nuovo singolo di Rius: “Lei”

E’ uscito da poco su youtube il nuovo singolo di Rius dal titolo “Lei“, quinto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.